Notti Rosa a Napoli 2016: spettacoli teatrali al femminile contro la violenza

Trento_-_Teatro_Sociale__6_

Parte la I edizione della rassegna Notti Rosa” a Napoli, i cui proventi andranno devoluti all’associazione Telefono Rosa.

Combattere con la cultura la violenza contro le donne, questo è l’obbiettivo della manifestazione. L’assessore alle pari opportunità Daniela Villani ha sottolineato l’importanza della sensibilizzazione al rispetto per le identità di genere perché aiutare una donna significa salvare un’intera famiglia.

Un assaggio c’è già stato al Teatro Italia di Acerra, lo scorso 10 novembre in occasione della giornata contro la violenza sulle donne. Gli spettacoli si terranno in quattro teatri napoletani, ovvero il teatro Bolivar di Materdei, il Teatro Italia di Acerra, il Teatro Alfieri di Marano e il teatro Roma di Portici.

Ogni opera avrà un cast tutto al femminile con emozionanti monologhi tutti in rosa. Si andrà dalla commedia musicale al monologo, fino alla sceneggiata classica e l’intero ricavato andrà al Telefono Rosa di Napoli.

Questo è un centro di ascolto per tutte le donne vittime delle varie forme di violenza: psicologica, fisica, sessuale, economica, e altre forme di violenza come lo stalking. Le volontarie del Telefono Rosa di Napoli danno il proprio sostegno per uscirne e per riprendere in mano la propria vita.

Le rassegne Notti Rosa già stabilite si svolgeranno:

Teatro Italia – Acerra:                                 10/11, 27/12, 13/01, 24/02, 31/03, 05/05

Teatro Alfieri – Marano di Napoli:         30/03, 11/04, 04/05

Teatro Roma – Portici:                                 22/03, 12/04, 3/05

Teatro Bolivar di Napoli:                             dal 24/11 al 27/11, 05/01, 23/02, 09/03

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più