Napoli. Miracolo di San Gennaro, oggi il rito del bacio e corteo settecentesco

Miracolo di San Gennaro

Come da tradizione oggi San Gennaro dovrebbe fare il miracolo. Un miracolo “laico” che ricorda la terribile eruzione del 16 dicembre 1631 fermata grazie alle preghiere dei napoletani che chiesero al patrono di Napoli la sua intercessione e la sua protezione.

E’ stato l’assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele a rappresentare i cittadini alla cerimonia che sta tenendo oggi dalle ore 9.30 nella Cappella del Tesoro di San Gennaro alla presenza dell’abate Vincenzo De Gregorio e dei membri della Deputazione. Si è provveduto all’apertura della cassaforte per il prelievo delle ampolle seguita da una messa alle 9.30, con la venerazione del sangue fino alle 12.30.

La cappella aprirà alle 16, per il cosiddetto “rito del bacio” delle reliquie, in programma fino alle ore 19.15. Per l’occasione il museo del Tesoro di San Gennaro prolungherà il suo orario di apertura fino alle ore 19.30. Alle 17 ci sarà anche una sfilata in costumi d’epoca a cura dell’associazione Sedili di Napoli che richiamerà i fasti settecenteschi, per omaggiare Carlo di Borbone a 300 anni dalla sua nascita.

Potrebbe anche interessarti