Tiziana Cantone, nuova beffa dopo i video hot: chiesti 5mila euro alla madre

Tiziana Cantone

Napoli.  Ancora una beffa per la povera Tiziana Cantone. Una delle società che la ragazza aveva citato affinché rimuovessero i link ai video hard ha chiesto alla madre 5mila euro di spese legali: si tratta dell’avvocato Francesco Pianese della App Ideas srl, società editrice di uno di quei portali che aveva diffuso il video hot di Tiziana. È Il Mattino a riferire la vicenda.

La App Ideas srl ha vinto la causa contro la giovane e dunque ha chiesto alla madre il pagamento delle spese legali. “Ho lavorato regolarmente – si difende Pianese – ed è giusto che quella somma mi venga pagata, anche se provo dolore per la fine di Tiziana, che ritengo sia una vittima della nostra epoca”.

Una mossa di cattivo gusto per il legale della famiglia di Tiziana, l’avvocato Andrea Orefice: “Non mi aspettavo che il collega, l’avvocato Pianese, potesse arrivare a tanto. Altre società cui Tiziana avrebbe dovuto pagare le spese legali, come Google e YouTube, hanno rinunciato”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più