Napoli. Neonato smette di respirare: salvato miracolosamente dalla polizia

neonata

Napoli – Durante il normale svolgimento della regolazione del traffico all’incrocio di Via Rocco di Torrepadula-Ponte Caracciolo, a Napoli, verso le ore 07:55, gli Agenti della U.O. Scampia sono stati allertati dal suono prolungato di un clacson, proveniente da una Audi A/3 che tentava di svincolarsi dal traffico intenso dovuto dalla vicinanza con la zona ospedaliera.

I due Agenti si sono avvicinati all’auto per capire cosa stesse succedendo e all’interno hanno trovato i passeggeri, una coppia di coniugi, in lacrime e in forte stato di agitazione. Il bambino di pochi mesi, che era tra le braccia della madre, non respirava più. A quel punto, vista la gravità della situazione, i due Assistenti Capo della P.L. hanno scortato la famiglia al pronto soccorso del Santobono facendo uso non solo dei segnali acustici dell’autovettura di servizio ma della maturata esperienza alla guida in emergenza delle auto del Corpo.

Appena giunti presso il Pronto Soccorso una equipe di medici subito si è occupata del bambino che alle ore 08:40 è stato dichiarato non più in pericolo di vita, anche se ricoverato per ulteriori accertamenti clinici. Gli stessi medici del Santobono hanno dichiarato che la tempestività dell’arrivo presso il Nosocomio è stata motivo di salvezza per il piccolo.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più