Melania Rea, sul luogo del massacro una targa in suo onore

melaniaIl paese di Civitella del Tronto non vuole dimenticare Melania Rea, la giovane mamma uccisa con 35 coltellate dal marito Salvatore Parolisi. Alla sua memoria infatti l’amministrazione comunale ha deciso di dedicare una targa da fare affiggere nel luogo in cui è stata assassinata al parco di Ripe. Era il 20 aprile del 2011 quando quel parco finì nelle cronache nazionali perchè teatro dell’omicidio della giovane mamma di Somma Vesuviana che si era trasferita nell’Ascolano per seguire il marito, caporal maggiore dell’esercito nella caserma della cittadina picena. Melania Rea è solo una delle tante donne assassinate molto spesso dai propri compagni o mariti ed è a loro, a queste donne vittime che si deve la legge sul femminicidio.

Come riportato da ilcentro.gelocal.it, i familiari di Melania hanno creato una fondazione che si batte contro la violenza.  L’amministrazione comunale di Civitella proprio per dare un segnale forte «ritiene utile sensibilizzare la popolazione sulla tematica della violenza di genere». Così motiva la decisione del sindaco Cristina Di Pietro: «l’apposizione di una targa nell’area pubblica delle Casermette dedicata a Melania Rea potrebbe rappresentare un’occasione di coinvolgimento dei cittadini sulla tematica della violenza contro le donne, oltre che un doveroso tributo alla memoria di una giovane moglie e madre vittima di femminicidio».

L’atto di indirizzo è stato dunque manifestato e spetterà ora agli uffici provvedere a darne esecuzione. Per l’omicidio di Melania Rea il marito Salvatore Parolisi è stato condannato a vent’anni in via definitiva.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più