Casal di Principe, scacco ai Casalesi: 46 arrestati. C’è anche il figlio di Sandokan

I Carabinieri della Compagnia di Casal di Principe stanno eseguendo, dalle prime ore di questa mattina, 46 ordinanze di custodia cautelare (emesse dal Tribunale di Napoli) nelle province di Caserta, Napoli, Benevento, Viterbo, Parma, Cosenza e Catanzaro, su richiesta della locale D.D.A.

Si tratta di un vero e proprio scacco al clan dei Casalesi, e i 46 indagati sono ritenuti responsabili di associazione di tipo mafioso, concorso esterno in associazione di tipo mafioso, ricettazione, estorsione, illecita concorrenza con minaccia o violenza, intestazione fittizia di beni, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi, tutti aggravati dal metodo mafioso.

Tra le persone finite in manette c’è anche Walter Schiavone, secondogenito del boss “Sandokan”. La fazione del clan decimata è quella degli “Schiavone-Venosa”, che si occupa, tra le altre cose, del racket delle slot machine.

Potrebbe anche interessarti