Edenlandia, rallenta la riapertura prevista a Pasquetta: ecco perché

Edenlandia

Nei giorni scorsi abbiamo parlato dell’imminente riapertura dell’Edenlandia, il famoso parco giochi di Napoli che dopo il fallimento dovrebbe rinascere a Pasquetta, il giorno 21 Aprile, e tornare ad accogliere bambini. Ebbene, ci sono stati i proclami, le manifestazioni di contentezza, le promesse ai lavoratori, ma ad stando alla situazione attuale c’è qualcosa che non va.

La cordata di imprenditori guidata da Mario Schiano è sempre presente e il suo interesse resta immutato, la Mostra d’Oltremare, proprietaria dei suoli, nella persona del suo presidente Antonio Rea ha tutti gli interessi perché l’operazione vada in porto, ma, sostiene il sindacalista Mariano Montiglione, il problema si trova negli uffici tecnici che invece di velocizzare le pratiche si perdono in dettagli e discussioni dilatando senza motivo i tempi; il suo timore è che Schiano e gli altri imprenditori si stanchino e decidano di abbandonare il progetto, causando un flop come quello di 13 mesi fa.

Perciò è partito l’appello dei lavoratori ad Antonio Rea, affinché faccia qualcosa per snellire i tempi e scongiurare l’ipotesi che delle persone serie ed oneste siano messe nell’impossibilità di attuare i loro buoni propositi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più