Dopo il Caffè sospeso arriva a Napoli il “Casello sospeso”. La nuova frontiera della seduzione

cavalleria napoli

A dispetto di chi la crede eccessiva, sguaiata e villana, Napoli sa essere in realtà una città garbata e galante, di una galanteria antica, che sembra essere scomparsa oramai ovunque ma non qui. Non da noi. Basti pensare all’usanza tutta partenopea del caffè sospeso, un atto di estrema gentilezza e cortesia che questa volta però, diventa una vera e propria tecnica di seduzione.

Eh si, perché la nuova frontiera del corteggiamento, a Napoli, passa per la tangenziale! A quanto pare quella del “Casello Sospeso”, sta diventando una vera e propria strategia di corteggiamento diffusa in larga scala.

Il meccanismo in realtà è molto semplice: il “Tangent-lover” una volta notata la ragazza che gli interessa, alla guida della macchina alle sue spalle, una volta fermatosi al casello paga il doppio dell’importo dovuto, lasciando un biglietto “In Sospeso” per colei che sosta dietro di lui.

La donna, ignara di tutto, una volta giunta davanti al casello scoprirà dal casellante che il pedaggio le è stato offerto dal conducente dell’auto precedente.. E il gioco è fatto! Con un po’ di fortuna e buona educazione, la donna si fermerà per ringraziare, e se il Tagent Lover sarà abbastanza bravo, educato e furbo saprà “strapparle” un caffé.

Se la ragazza accetta il famoso caffè, allora l’idea è andata a buon fine! Quella del casello in sospeso sta diventando un’abitudine sempre più consolidata qui a Napoli, dove sta assumendo pian piano significati e valori diversi in base al contesto.

Sembra infatti che spesso si usi anche tra amici, come gesto confidenziale e di affetto. Insomma queste sono le piccole cose, le piccole e sottili minuzie che fanno di questa città, una città unica nel suo genere.

Potrebbe anche interessarti