Salerno. Un acquario in ospedale: murale gigantesco per i piccoli malati di tumore

Acquario, foto di Silvio Irilli

Salerno – Lottare contro il cancro è sempre una lotta drammatica, in particolar modo quando ad affrontarla sono bambini e ragazzi. Un adulto può comprendere il dolore, la speranza, la cura, ma per un ragazzino possono risultare avvilenti anche le ore trascorse da solo per una radioterapia.

L’“Acquario”dipinto nel bunker del reparto di Radioterapia Pediatrica presso l’azienda ospedaliera-universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno è stato realizzato con il preciso scopo di regalare, almeno, una bella visione ai piccoli pazienti in terapia. Il grande murale a tema marino ricopre tutti i 200 mq del bunker ed è stato realizzato dall’artista Silvio Irilli su iniziativa dell’Associazione Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma Open-Onlus e dell’Associazione “Trenta ore per la vita”.

L’opera verrà ufficialmente inaugurata giovedì 4 maggio alle 12. All’evento parteciperà anche Lorella Cuccarini, testimonial di “Trenta ore per la vita” e Rita Salci, presidente. L’“Acquario” non guarirà i bambini, non ridurrà le interminabili ore della radioterapia, ma, forse, riuscirà a portare un po’ di colore nella fantasia di quei piccoli guerrieri.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più