Progetto Robin. La piccola Matilde curata grazie a Poldi: la storia che ha commosso i napoletani

Immagine di repertorio

Matilde ha solo sei anni e non può camminare da sola, ha bisogno di una mano o di un sostegno. La bimba è nata con un raro deficit motorio, ma grazie al “Progetto Robin” potrà finalmente essere felice ed avere un futuro migliore.

Poldi, è un Goldendoodle, un incrocio tra un Golden Retriever ed un Barboncino ed è stato addestrato in un centro austriaco (lztaler REHA – Hundeschule, diretto da Maria Gerstman) specializzato proprio nella pet terapy e per dare sostegno a chi è affetto da queste gravi patologie. Grazie all’aiuto dei numerosi volontari è stato acquistato per la cifra di 20 mila euro per essere affidato alla famiglia di Matilde che vive nel Napoletano.

LEGGI ANCHE
Amedeo Minghi: "Napoli vive nel degrado, Milano no". Scattano le polemiche

In Italia, purtroppo, non esistono centri di addestramento per cani sostegno e lo Stato italiano, pur riconoscendo la gravità del problema handicap, non riconosce alcun tipo di contributo economico per l’acquisto di questa tipologia di cane, il cui costo è compreso tra i 15.000 e i 20.000 euro, a seconda del numero di ore di addestramento necessarie.

La storia di Matilde e Poldi dimostra, a chi non lo sapesse già, quanto siano importanti gli animali e quanto sia necessario questo progetto, con la speranza che anche altri bambini possano avere un Poldi come amico.

Potrebbe anche interessarti