Cilento, è emergenza idrica: per i turisti sarà una stagione estiva a secco

Il Cilento si avvia verso un’estate a secco. Come riporta Il Mattino, alle porte c’è un’emergenza idrica che porterà molti disagi nella stagione estiva, quando il picco di visitatori richiederà un apporto abnorme d’acqua che, di fatto, non è disponibile.

Già ieri, in undici comuni, ci sono stati molti disservizi, soprattutto sulla fascia costiera da Camerota a Pollica. A causa di un improvviso guasto sulla condotta del Faraone, infatti, la Consac che gestisce il servizio idrico sul territorio cilentano ha dovuto ridurre l’apporto.

Rubinetti a secco a Torre Orsaia, Camerota, San Giovanni a Piro, Celle di Bulgheria, Centola, Pisciotta, Ascea, Casal Velino, Castelnuovo Cilento, Omignano, Pollica, Salento e Orria.

Una giornata lunga e caldissima, che ha anticipato la grave crisi idrica che si prospetta nel Cilento. Il picco dei disservizi è previsto per luglio e agosto, con l’arrivo dei villeggianti.

Potrebbe anche interessarti