Napoli, cinque cantieri bloccano la città: ecco quando termineranno i lavori

La commissione Mobilità, presieduta da Nino Simeone, ha discusso ieri, con l’assessore competente Mario Calabrese ed il capo staff Nicola Pascale, della situazione del traffico e dei cantieri aperti nella città di Napoli. È stato fatto, così, il bilancio dei lavori svolti ed è stata indicata, orientativamente, la fine dei lavori nelle diverse zone.

All’incontro sono intervenuti anche l’assessore Cadavero e il consigliere Angrisano della Seconda Municipalità, per esprimersi sulle ipotesi di nuovi dispositivi di traffico in via Salvator Rosa.

Ecco i cantieri aperti a Napoli e la situazione attuale dei lavori:

Via Marina: viene mantenuta l’indicazione di fine lavori prevista per i mesi successivi alla pausa estiva; procedono i lavori, con flussi di traffico registrati inferiori a quelli rilevati nello stesso periodo degli anni precedenti.

Piazza Garibaldi: qui si svolgono in contemporanea gli interventi di ripavimentazione del Comune e quelli di competenza di Grandi Stazioni per il completamento del parcheggio. Si procede secondo le attese, con termine fissato per la fine dell’anno.

Piazza Nicola Amore: da poco è partito il nuovo dispositivo di traffico per consentire i complessi interventi legati alla realizzazione della stazione della metropolitana, occorrerà attendere la scadenza prevista per marzo 2019.

Piazza Carlo III: lo stop ai cantieri è previsto per il prossimo settembre; si lavora anche al rifacimento di via Gussone e del tratto terminale di via Foria.

Via Galileo Ferraris: le maggiori difficoltà delle operazioni vanno ascritte all’intervento sulla rete fognaria, mentre è sostanzialmente terminato quello sull’impianto di illuminazione e la sede stradale. Un anno il tempo previsto per i lavori appena iniziati a via Pigna, mentre a giorni sarà definita con la Soprintendenza, con la quale prosegue l’interlocuzione in merito, la questione relativa alla scelta del materiale da utilizzare, asfalto o sampietrini.

“Sui dispositivi di traffico da applicare” – ha sottolineato Calabrese – “la decisione è al vaglio degli uffici, che prenderanno in considerazione tutte le proposte pervenute, a partire da quella contenuta nella delibera della Seconda Municipalità, che propone l’abolizione della corsia preferenziale di Salvator Rosa in direzione di piazza Mazzini, e quella di un folto gruppo di cittadini, oggi formalizzata in commissione dal consigliere municipale Vincenzo Angrisano, che chiede di mantenere il percorso attuale della linea bus 139”.

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più