Giovane tifoso sulla sedia a rotelle, l’appello dei genoani: i “fratelli” napoletani rispondono

Negli ultimi giorni gli ultras del Genoa stanno diffondendo sulle pagine dei social network un accorato appello per salvare la vita di un giovane tifoso: Matteo Casavecchia è un ragazzo di appena 18 anni, – si legge – gli anni più belli e spensierati della vita. La scorsa estate il destino gli ha giocato un brutto scherzo: un incidente in piscina lo costringe da un anno a trascorrere le sue giornate su una sedia a rotelle nel centro riabilitativo dell’ospedale di Pietra Ligure, lottando per tornare quello di prima.

“In questo anno passato a Pietra Ligure Matteo ha fatto progressi, ma ora il sistema sanitario non supporta più le cure e di fatto “dimette” Matteo, che da Pietra Ligure sposterà la sua riabilitazione solo per qualche giorno all’ospedale Santa Lucia di Roma. Considerati i miglioramenti di questi mesi è importante però non interrompere la riabilitazione e l’unico modo che ha per farlo è rivolgersi a una struttura privata nei tempi più brevi possibili, e questo naturalmente comporta grossi costi.”

“Matteo per noi Genoani è un ragazzo un po’ speciale, è infatti il nipote di uno storico tifoso della Fossa dei Grifoni e della Gradinata Nord, Guglielmo Carmagnola, per tutti “Carma”. Noi non vogliamo tirarci indietro, ma desideriamo dare il nostro aiuto ed il nostro contributo affinché Matteo Casavecchia ce la possa fare e tornare quello di prima.”

“Non saremo gli unici a farlo. Anche altre tifoserie aiuteranno Matteo, che ha il cuore giallorosso della Roma. A questo proposito vogliamo ringraziare la Curva Sud di Milano (sponda rossonera) e gli Old Fans e I Tempari di Milano (sponda nerazzurra), che aderiranno a questa iniziativa di sostegno con loro modalità. Ancora una volta questo è un segnale che dimostra come al di la della rivalità sportiva, il mondo Ultrà, sia il mondo migliore nel quale si possa vivere.”

Invitiamo i Genoani e gli Ultras di tutta Italia a dare ancora una volta dimostrazione della loro grande generosità e mentalità, chiedendo un piccolo contributo per aiutare Matteo, in modo che possa provare a tornare a vivere con gioia i suoi 18 anni. Sarà possibile effettuare una donazione a sostegno di Matteo su “Post Pay” presso gli uffici postali o nelle tabaccherie abilitate, utilizzando il seguente codice IBAN : IT14U0760105138262182162183 e codice fiscale: CRMGLL56A23D969L Intestatario: Guglielmo Carmagnola.”

Speriamo che anche i tifosi napoletani, in nome del consolidato gemellaggio con i grifoni del Genoa, possano contribuire alla causa con qualche piccola o grande donazione. L’appello sta già circolando tra gli ultras e tifosi azzurri e decine sono i messaggi d’affetto sulla pagina Facebook “A tua difesa”. Un episodio che dimostra quanto il calcio e la tifoseria non siano fatti solo di violenze e contrasti, ma anche, e si spera principalmente, di gesti del genere.

Potrebbe anche interessarti