Felicori come i Borbone: “Aprirò la Reggia di Caserta agli immigrati”

reggia di caserta parco

Come un degno “erede” dei Borbone, Mauro Felicori direttore della Reggia di Caserta, annuncia che aprirà agli immigrati le porte del complesso vanvitelliano.

Prima che finisca il mio mandato porterò in visita alla Reggia di Caserta anche gli extracomunitari che vivono da queste parti“, dichiara Felicori al Mattino. Palazzo Reale aperto agli immigrati almeno per un giorno, un open day da turisti in un’iniziativa che farà parlare di sé.

Avvicinare tutti alla cultura è l’obiettivo dell’idea lanciata dal direttore bolognese, che per ora resta un solo un sogno più che un progetto concreto: “Non bisogna dimenticare che questa era una residenza nella quale divertimenti e avvenimenti simili erano all’ordine del giorno. Lanciare in tutto il mondo l’immagine di un luogo dove ci si diverte contribuisce ad attrarre visitatori, compresi quelli che non sono troppo interessati a coglierne gli aspetti culturali“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più