Campania, nuova legge antifumo: posacenere personale e pene più severe

La Regione Campania ha approvato in data odierna una legge, su proposta del Movimento 5 Stelle, che inasprisce le sanzioni per chi fuma nelle vicinanze di una scuola o di una struttura sanitaria. Il provvedimento rientra nella campagna voluta dalla Regione Campania contro il tabagismo ed i fumatori. Lo fa sapere Luigi Cirillo, consigliere regionale per il Movimento, con un post su Facebook.

In particolare, la Regione Campania promuove campagne a favore dell’utilizzo dei posacenere personali. Sono inoltre previsti 50mila euro di fondi stanziati per una campagna di sensibilizzazione circa i danni che può provocare il fumo, ed esortare i cittadini ad abbandonare il consumo di sigarette.

Previsto anche un inasprimento delle sanzioni: 1) Una multa dai 27,50 euro ai 275 euro per chi fuma dove è fatto divieto. La sanzione pecuniaria è raddoppiata se la trasgressione viene effettuata in presenza di una donna in gravidanza o in presenza di bambini fino ai 12 anni di età; 2) Una multa dai 220 euro ai 2.220 euro per coloro i quali non fanno osservare il divieto di fumare ai trasgressori.

Potrebbe anche interessarti