Reggia di Caserta, troppi turisti: danni agli appartamenti reali

Troppi turisti nella Reggia di Caserta a causa dell’iniziativa della #domenicalmuseo, che consente l’accesso gratuito al sito. Sono i sindacati a lanciare l’allarme, come riporta La Repubblica: “La patina d’oro che ricopre i mobili e parti delle pareti risulta asportata in più punti nella sala del trono e le mattonelle di pregio saltate ovunque”.

La prima domenica di ottobre ha registrato moltissime presenze alla Reggia di Caserta: ben 17.319 ingressi, risultando il terzo monumento più visitato d’Italia, dopo il Colosseo e Pompei, con 27.180 ingressi, confermando lo stesso successo di settembre.
In realtà Mauro Felicori, direttore della Reggia, ha già incontrato questo problema e per questo, all’epoca, aveva predisposto una limitazione degli accessi al pubblico per impedire danni a pavimenti, mobili e suppellettili in legno. Proprio domenica scorsa il personale ha avuto difficoltà a contenere le persone che volevano entrare.

A breve, però dovrebbero iniziare i lavori di manutenzione degli appartamenti storici, fermi all’anno 2000. L’ultimo restauro, infatti, risale alle decorazioni in oro realizzato nel 1994.

In occasione dell’inaugurazione di una mostra d’arte al Belvedere di San Leucio, a Caserta, Felicori avrebbe concordato con il sottosegretario ai beni e alle attività culturali, modalità particolari di accesso alla Reggia durante le domeniche gratuite.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più