Video. Molestie nello spettacolo, Morelli: “In ogni donna c’è una prostituta”

Lo scandalo Weinstein sta continuando a scuotere il mondo di Hollywood. A catena, dopo le prime rivelazioni, in tutta Europa sono scoppiati focolai dello stesso tipo, anche in Italia. Su questo tema si è espresso il famoso psichiatra Raffaele Morelli, in un’intervista rilasciata a Le Iene.

Le sue parole fanno discutere: “Il produttore, immaginiamo un uomo che non è un uno stupratore, ma un uomo che si relazione per esercitare il suo dominio sessuale. Questo produttore non godeva, voleva dominare, umiliare. Guardi negli occhi Weinstein, lo ha mai visto ridere? Non lo faceva mai, era un uomo triste. Molte donne che hanno fatto tutto questo ritenevano di condurre loro il gioco, poi si trovano a contatto con un uomo che non è uno stupratore ma un dominatore e ti incalza con meccanismi che non conosci. I dominatori sanno cogliere le fragilità. La giustizia punisce giustamente e duramente quando c’è violenza sessuale, se volessimo portare in tribunale la violenza psicologica porteremmo il 90% delle persone”.

Poi la parte più pesante: “In ogni donna sono presenti i due volti, la donna pura e la prostituta. In ogni donna è presente il fatto di poter usare la seduzione per ottenere un vantaggio. Non possiamo dire che è una prostituta, ma che oltre un certo limite dentro quella seduzione per ottenere un vantaggio c’è la prostituzione”.

Quelle che abbiamo riportato sono alcune dichiarazioni rilasciate da Morelli. Ecco tutta l’intervista:

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più