Video. Super Brain, napoletano commuove tutti: “Meglio perdere il sonno che Napoli”

Questa è la storia di Giovanni Guzzo, un ragazzo non vedente che ha sviluppato un quinto senso, il tatto.

E’ abituato a “vedere” toccando gli oggetti e i volti per riconoscerli ed ha partecipato e vinto la seconda puntata di Super Brain, seguitissima trasmissione della Rai. Però Giovanni ha emozionato non solo per le sue capacità intellettive, ma anche per la sua storia, fatta di tanto amore per la vita e di tanta determinazione.

Nato a Cosenza, a soli sette anni la madre lo manda a Napoli in un istituto per non vedenti, dove impara a cavarsela da solo. Studia, si laurea e diventa anche campione di Judo paralimpico. Napoli lo adotta, lo culla e lo fa sentire sicuro, tanto che Giovanni viene assunto a Roma dopo aver vinto ben due concorsi ed ogni mattina si sveglia alle 4.20 per prendere il treno e correre a lavoro.

E a chi lo invita a trasferirsi nella Capitale, risponde: “Tutti devono rinunciare a qualcosa, io preferisco perdere il sonno piuttosto che Napoli, la città che amo“.

Splendido esempio di chi Napoli la sente nel profondo e la vive rispettandola.

Il video è di Angelo Forgione

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più