Uccide la moglie a coltellate: “Non ce la facevo più, voleva che lasciassi la casa”

Si sono accoltellati a vicenda ma la donna ha avuto la peggio. A Cava de’ Tirreni lunedì mattina si è consumata una tragedia familiare con bilancio gravissimo di un morto e un ferito. La vittima, Nunzia Maiorano, ha perso la vita a causa delle tante coltellate ricevute senza alcuna pietà, stando a quanto detto dalla madre di lei.

Cronache della Campania riporta invece le parole che il marito e killer della donna avrebbe confidato ai sanitari, motivando così la sua follia: “Ero esasperato da mia moglie. Non ce la facevo più. Voleva che lasciassi la casa. Ma io ho pagato il mutuo per quella casa e non me ne volevo andare”.

Ricostruendo la vicedna avrebbe raccontato di essere stato ferito proprio dalla donna nel disperato tentativo di difendersi, versione però smentita dal racconto del figlio Michele, di cinque anni, che ha assistito all’omicidio.

Il corpo senza vita di Nunzia è ancora all’obitorio dell’ospedale Santa Maria dell’Olmo di Cava de’ Tirreni, in attesa dell’autopsia.

Le indagini degli inquirenti si stanno concentrando sulla ricostruzione dei fatti, in particolare sulla coltellata ricevuta dall’uomo durante la lite. Le ipotesi sono due: lei potrebbe aver usato l’arma per difendersi, dopo essere stata colpita varie volte, oppure lui avrebbe potuto conficcarselo da solo nel petto.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più