Napoli. Rivoluzione toponomastica: una strada anche per Sacco e Vanzetti

Napoli – Continua la rivoluzione toponomastica volta a rimuovere i nomi di criminali di guerra dalle strade di Napoli, sostituendoli con chi davvero merita memoria ed ha contribuito allo sviluppo della nostra terra. E’ questo il caso di Piazzale Tecchio e via Vittorio Emanuele III, il primo ex segretario del partito fascista, il secondo promulgò da re le leggi razziali.

Oggi, La Giunta comunale presieduta dal Sindaco Luigi de Magistris ha continuato questa “rivoluzione” approvando la deliberazione con la quale viene individuata ed intitolata una strada a Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, sostituendoli al Colonnello Aubry. Quest’ultimo fu ammiraglio per la flotta piemontese.

La cerimonia di apposizione della nuova targa avverrà nelle prossime settimane. La strada è nel quartiere di San Giovanni a Teduccio.

Potrebbe anche interessarti