In Campania arriva “Alias”: gli studenti trans possono cambiare nome all’università

Il Consiglio della Regione Campania ha approvato la mozione presentata dal consigliere Carmine De Pascale avente ad oggetto “Attività di sensibilizzazione all’utilizzo della procedura cd Alias negli atenei della Campania”, ossia una mozione che invita gli atenei campani ad utilizzare la procedura, per le persone transgender che non hanno ancora i documenti confacenti alla propria identità di genere, che prevede un secondo libretto con un nome elettivo.

L’approvazione è avvenuta quasi all’unanimità, con un solo voto contrario, quello di un consigliere di Fratelli d’Italia. Un ulteriore passo avanti in difesa dei diritti civili, in cui maggioranza e opposizione si sono unite per rendere la Campania una regione ancor più inclusiva.

Grazie al profilo “alias”, ora gli studenti trans potranno richiedere ed attivare un profilo temporaneo per la gestione della carriera in cui sarà riportato il nome che più corrisponde al genere percepito, pur non avendo ancora effettuato interventi chirurgici per il cambio di sesso.

Potrebbe anche interessarti