Sanremo. “Il coraggio di ogni giorno”, Avitabile: “Un inno ai ‘nessuno’ della storia”

Parte stasera il Festival di Sanremo 2018 guidato dal direttore artistico Claudio Baglioni affiancato nella conduzione da Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker. Tra i cantanti in gara c’è il duo napoletano Enzo Avitabile e Peppe Servillo che porteranno sul palco del festival della musica italiana un brano autobiografico rivolto agli “uomini di tutti i giorni”, come racconta Avitabile.

“Il coraggio di ogni giorno”, questo è il titolo della canzone musicata da Avitabile ed il testo condiviso con Gino Pacifico. Sul palco sarà una sorta di dialogo con Peppe Servillo, che già partecipò e vinse il Festival con gli Avion Travel nel 2000. “È un omaggio per tutti i nessuno della storia”, racconta Enzo ai microfoni della Rai.

Quelli di Avitabile sono gli occhi di Scampia, come dice nella strofa iniziale. Nasce e vive in quella terra prima degli alberi di cemento, quando era tutta una campagna. La sua, però, è una canzone di speranza, che chiede di vedere al di là di Gomorra, perchè Scampia e tanti altri quartieri di Napoli sono molto altro di positivo.

Nel finale del brano Servillo e Avitabile si lasciano andare a qualche parola in dialetto, perchè le origini non vanno mai dimenticate.

IL TESTO COMPLETO:

Scrivo la mia vita
Tracce sulle pietre
Ed ho gli stessi occhi
di Scampia
Accetto il mio dolore
È il prezzo da pagare
Per stringerti le mani
Stringimi le mani
Io no
Io non mi sono mai
Sentito così vivo
Non domandarmi
Come mai
Così
Così lontano e
Vicino al mondo
Al suo coraggio
Il coraggio di ogni giorno
Questa è la mia storia
Anni come pietre
Che scorrono veloci
Nel mio sangue rapido
Terra scura e fertile
Stella mia stella sempre
Sposa e sorella coprimi
Di nuvole e trapunte di sogni
Io no
Io non mi sono mai
Sentito così vivo
Non domandarmi
Come mai
Così
Così lontano e
Vicino al mondo
Al suo coraggio
Il coraggio di ogni giorno
Lauda lu mare e tienete a terra
Luce fa juorno ‘e sera
Lauda lu mare e tienete a terra
Luce fa juorno ‘e sera

Potrebbe anche interessarti