De Magistris si scaglia contro la burocrazia “Basta burocrazia ottusa”

De Magistris si scaglia contro la burocrazia " Basta burocrazia ottusa"

Come abbiamo già segnalato in un nostro articolo il 18 Maggio in occasione del Nutella Day, Piazza del Plebiscito sta preparando tutto il necessario per poter ospitare la festa ed in particolare l’attesissimo concerto di Mika

Il progetto sembra però essere ancora ostacolato dalla burocrazia, la stessa contro la quale il sindaco De Magistris si è scagliato

“La musica, l’arte e la cultura in generale non possono più essere arrestate dal cieco furore di una burocrazia ottusa e da un formalismo asfissiante. Ho dato disposizione a tutta la giunta e alla macchina amministrativa che, da oggi, non accetteremo più che la bellezza di Napoli sia ostacolata da chi produce danni incalcolabili all’immagine e alla vita della nostra città”.

Questo lo sfogo su Facebook del primo cittadino che aggiunge “Realizzeremo, sempre di più concerti nelle piazze, teatro nelle strade, cultura nei vicoli. In questo modo dimostrando, anche, come con la cultura si possa vivere, mangiare e creare occupazione. Dimostreremo poi che gli spazi pubblici vissuti sono anche più sicuri. Se qualcuno si oppone con il sonno della ragione lo aiuteremo a liberarsi con la forza della musica. Noi non cediamo, non rallentiamo e non arretriamo. Andiamo avanti, tra mille problemi, con la potenza della creatività. Ai carri armati della fanatica burocrazia opporremo i cannoni della vita. Napoli è energia, creatività, libertà, emozioni. Anche caos”.

Il sindaco De Magistris rende più che mai chiaro la sua intenzione di ospitare un artista internazionale come Mika e che quello del 18 maggio non sarà l’unico evento che Piazza del Plebiscito ospiterà

Potrebbe anche interessarti