Gomorra, condannato il location manager: la produzione pagò il pizzo al boss

Gomorra

La produzione di Gomorra pagò il pizzo alla famiglia Gallo. E’ arrivata la condanna a 6 mesi con pena sospesa per G.A., all’epoca dei fatti location manager della serie tv in onda su Sky. Assolto, invece, l’altro referente della casa cinematografica perché il fatto non sussiste. A riportare la notizia è Il Mattino.

La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico del tribunale di Torre Annunziata, Gabriella Ambrosino. Per il giudice, dunque, la produzione sapeva delle richieste di estorsione e ha optato per il pagamento, senza denunciare, di una rata da 6mila euro, nonostante la casa utilizzata per le riprese fosse sotto sequestro. Stamattina è arrivata la smentita da parte della casa di produzione che dovrà far valere le proprie ragioni nel processo d’appello.

Potrebbe anche interessarti