Divieto trasferte ai tifosi, striscione di protesta: “Negata la libertà. ADL buffone”

foto @uronechannel

Dopo la quinta trasferta vietata ai tifosi azzurri, ultima quella a Cagliari, una parte della stessa tifoseria ha esposto uno striscione all’esterno del Maschio Angioino: “Il Casms nega libertà alla nostra città…Nemmeno una parola da parte della società. ADL Buffone”.

Infatti per spiegare i motivi che hanno spinto alcuni tifosi a rendersi autori di questo gesto, dobbiamo fare un passo indietro. Ieri la Commissione Sport presieduta da Carmine Sgambato con la presenza anche della assessore Ciro Borriello e di alcuni tifosi si è riunita per discutere delle discriminazioni territoriali alla base del divieto per i tifosi campani di partecipare alle trasferte.

Assenti a questo importante incontro la presidente dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive Stradiotto e i rappresentanti della Società Sportiva Napoli, che non hanno nemmeno dato preavviso della loro incapacità a partecipare alla riunione. Al termine dell’incontro si è proposto anche l’istituzione di un “Osservatorio del Consiglio comunale di Napoli contro le discriminazioni territoriali nei confronti dei tifosi del Napoli”, in quanto è immorale e discriminante vietare le trasferte a tifosi residenti in Campania, privando questi della possibilità di seguire in maniera civile e nel rispetto di tutte le regole la propria squadra.

Per tale motivo alcuni tifosi hanno esposto uno striscione di protesta contro la immotivata presa di posizione del Casms e sulla poca reazione della Società e del Presidente ad impedire e ad opporsi a questa decisione discriminatoria.

Potrebbe anche interessarti