Giletti difende Napoli: “I cori sul Vesuvio sono razzismo e non sfottò”

Napoli – Il noto conduttore Massimo Giletti è intervenuto oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss per dire la sua sui cori da stadio che quasi ogni domenica offendono Napoli ed i napoletani. Nonostante non abbia mai nascosto la sua fede calcistica ed il suo smisurato amore per la Juventus, Giletti è stato molto duro su questi episodi, spesso messi in essere anche dalla tifoseria della sua squadra.

“Quando sento gridare ‘Vesuvio lavali col fuoco’ – dichiara – la trovo una cosa orribile. Non è vero che è uno sfottò, lo dico io da juventino, c’è un odio razziale contro il meridione che non deve appartenere al nostro calcio. Bisognerebbe vivere lo sport come un momento per unire il nostro paese, non per dividerlo”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più