Napoli strapiena a Pasqua e Pasquetta ma senza bagni e mezzi pubblici

lungomare turistiAnche quest’anno nei giorni di Pasqua e Pasquetta 2018 a Napoli, e in generale nei musei e luoghi di cultura della Campania, si è registrato il boom di turisti. Fiumi di persone hanno invaso il centro storico e il Lungomare di Napoli. Tantissime le presenze nei siti archeologici vesuviani, nella Reggia di Caserta e il Museo Nazionale di Napoli. Grande successo a cui non sono mancati diversi disagi.

Non ha funzionato tutto nel migliore dei modi a cominciare dalla quasi assenza di mezzi pubblici nel giorno di Pasqua a Napoli. Bus, Linea 1 della Metropolitana e Funicolari hanno funzionato solo nella mattinata fino alle 13.30. Un disagio enorme soprattutto per i turisti che usano i trasporti locali per muoversi e visitare la città partenopea. Solo l’EAV è riuscita a garantire almeno la linea di Sorrento fino a tarda serata.

Nel giorno di Pasquetta i trasporti hanno funzionato come un normale giorno festivo causando comunque disagi con un numero esiguo di corse. Il Lungomare, tra i luoghi più affollati nel giorno del Lunedì dell’Angelo, ha registrato diversi problemi come l’assenza di servizi igienici. Si sono registrate code chilometriche per poter usufruire dei pochi bagni presenti.

Come denuncia il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli: “Occorre al più presto approvare l’installazione di bagni chimici attrezzati per offrire alle persone una permanenza piacevole in uno dei punti più belli della nostra città evitando di scoraggiare i turisti a venire per mancanza di toilettes”.

Fondamentale è stato il lavoro della Polizia Locale che ha pattugliato l’area del Lungomare combattendo il fenomeno dei venditori ambulanti. Insomma diversi problemi si sono riscontrati nell’organizzazione e gestione dell’onda di turisti giunti nella città partenopea per trascorrere le vacanze pasquali. Disagi che però potrebbero essere risolti con qualche piccola attenzione in più.

Napoli e la Campania si devono comunque ritenere soddisfatte per il successo ottenuto in queste giornate. Turisti e cittadini hanno scelto la nostra regione a Pasqua e a Pasquetta. Pompei si è posizionata seconda nella classifica nazionale. Al quarto posto la Reggia di Caserta.

I DATI DELLE PRESENZE NEI LUOGHI DI CULTURA:

– 32.878 Parco archeologico del Colosseo,
19.608 Pompei,
– 17.582 Giardino di Boboli,
 11.537 Reggia di Caserta,
– 10.200 Musei reali di Torino,
– 9.260 Galleria degli Uffizi,
– 8.634 Palazzo Pitti,
– 8.252 Galleria dell’Accademia di Firenze,
– 6.555 Museo archeologico nazionale di Napoli,
– 6.422 Villa D’Este,
– 5.149 Museo Nazionale Romano,
– 5.570 Palazzo Ducale di Mantova,- 5.149 Museo Nazionale Romano,
4.500 Paestum,
– 4.393 Pinacoteca di Brera,
-4.237 Castello di Miramare a Trieste,
4.226 Museo di Capodimonte (2673 nel bosco),
– 4.218 Parco archeologico di Ostia antica,
4.096 Palazzo Reale di Napoli,
– 3.677 Galleria nazionale delle Marche,
– 3.569 Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria,
– 3.491 Rocca Scaligera,
3.420 Parco archeologico di Ercolano,
– 3.380 Cappelle Medicee,
– 3.365 Villa Adriana,
-3.232 Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma,
– 3.153 gallerie dell’Accademia di Venezia,
– 3.140 Museo del Bargello,
– 2.975 Palazzo Reale di Genova,
– 2.765 Gallerie nazionali di arte antica di Roma,
– 1.615 Galleria Borghese,
– 1.553 Terme di Caracalla,
– 1.170 Museo archeologico nazionale di Taranto,
– 1.128 Museo archeologico nazionale di Venezia,
1.112 Parco archeologico dei Campi Flegrei,
– 1.071 Parco archeologico dell’Appia,
– 1.023 Museo nazionale etrusco di Villa Giulia.

Potrebbe anche interessarti