Pasquetta sul Vesuvio, tanti rifiuti nelle pinete: “Ma quest’anno erano di meno”

Foto di Primaurora

Anche quest’anno, dopo il classico pic-nic di Pasquetta, il Vesuvio ha dovuto fare i conti con i rifiuti gettati nella pineta. Nonostante in questi giorni c’è stata una campagna social molto insistente da parte delle varie associazioni, che invitava i cittadini a non lasciare spazzatura nei boschi, a rispettare la natura, ma purtroppo la gente in parte è stata sorda a quest’appello.

Foto di Primaurora

Li hanno chiamati “angeli” del Vesuvio chi oggi si è messo a pulire le pinete sporche dei rifiuti altrui. Tra queste c’è l’associazione “Primaurora” che su facebook si dice comunque soddisfatta del risultato ottenuto: “Come tanti problemi che attanagliano il Vesuvio , il giorno di Pasquetta rappresenta una vera e propria invasione dei boschi da parte di migliaia di persone”.

Foto di Primaurora

“Come tutti i problemi seri questo fenomeno va gestito, ma per fare ciò bisogna conoscerne bene le dinamiche, scendere in campo, sporcarsi le mani e mettersi in gioco, andando nella mischia per fare la propria parte. È questo che ieri abbiamo fatto, insieme ad altri amici ed associazioni. La giornata era perfetta, l’afflusso è stato altissimo ma l’immondizia di meno e sopratutto localizzata solo in alcune zone.

Rifiuti ci sono stati, dunque, ma molto meno degli anni precedenti. Complice una nuova sensibilità della gente nata dopo gli incendi della scorsa estate e complice una campagna di sensibilizzazione molto forte sui social per combattere l’inciviltà.

“Chi ben ricorda precedenti scenari sa che invece anni passati si assisteva a vere e proprie maree di rifiuti. Tanti ragazzi in seguito al nostro intervento hanno portato via l’immondizia, altri l’hanno raccolta ma lasciata nei sacchi a bordo strada, altri nei sacchi in bosco. Si può sempre migliorare ma dei risultati tutti insieme li abbiamo avuti. Basta pensare che l’anno scorso eravamo in pochi a fare questo e invece ieri numerosi e affiatati”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più