Universiadi a rischio: “Dobbiamo decidere se si faranno. Necessario ridimensionarle”

Universiadi 2019 ancora in alto mare. L’evento sportivo del prossimo anno che interesserà la città di Napoli e la Campania sta andando incontro a diversi problemi organizzativi. Lo scorso marzo parlò il prefetto Luisa Latella, commissario straordinario per le Universiadi, evidenziando le difficoltà del progetto.

Ed ha parlato nuovamente anche quest’oggi, davanti alla commissione Universiadi del Comune di Napoli: “Il punto di rottura per decidere se le Universiadi di Napoli 2019 si faranno o no me lo sono programmato per l’estate di quest’anno, per luglio-agosto. Ma anche la federazione internazionale ha un punto di rottura e a un certo punto decideranno se si possono o non si possono fare perché non ci sono determinate condizioni“.

Parole che gettano più di un ombra sulla macchina organizzativa dell’evento, che a questo punto rischia di saltare: “Nel caso in cui non si facessero – ha detto ancora il prefetto Luisa Latella – non ci sono penali da pagare, ma io non voglio parlare di questo, perché il nostro obiettivo non è di non farle ma di farle. Anche se sappiamo che dobbiamo ridimensionale. Ora si rende necessario un ridimensionamento e su questo stiamo lavorando“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più