Cancro da esposizione all’amianto, premio in Canada per oncologa del Pascale

Marilina Piccirillo, giovane oncologa del Pascale, riceverà il 27 aprile a Toronto il premio 2018 Cancer Trials Group Canadese, insieme al team della Unità Sperimentazioni Cliniche dell’Istituto Pascale, diretta da Francesco Perrone.

La ricercatrice napoletana è coordinatrice del team e sarà premiata per lo studio all’avanguardia per il trattamento del mesotelioma pleurico con il pembrolizumab, uno dei farmaci al momento più promettenti. La ricerca è stata condotta insieme ai ricercatori di vari Istituti oncologici italiani ma anche canadesi e, a breve, ricercatori inglesi.

Il mesotelioma è un tumore raro e colpisce il mesotelio, un tessuto che riveste, come una sottile pellicola, la parete interna di torace e addome e lo spazio intorno al cuore. Esso può nascere anche in altre zone del corpo: nel torace, nell’addome e, molto raramente, nella cavità attorno al cuore e nella membrana che riveste i testicoli.

Il principale fattore di rischio nel mesotelioma è l’esposizione all’amianto: la maggior parte di questi tumori riguarda infatti persone che sono entrate in contatto con tale sostanza sul posto di lavoro. Esso è pericoloso per la salute poiché le fibre che lo compongono possono essere inalate e danneggiare le cellule mesoteliali provocando in alcuni casi il cancro.

Un doppio riconoscimento per l’Istituto nazionale tumori di Napoli Fondazione G. Pascale: infatti al venticinquesimo Congresso del Collegio di Odontoiatria, a Roma, è stata premiata l’equipe di Franco Ionna, per il ‘Pattern di crescita di un osteoma solitario della mandibola: caso clinico’.

Potrebbe anche interessarti