Loading...

Universiadi 2019 a Napoli: 2500 casette per gli atleti alla Mostra d’Oltremare

fiera-mostradoltremare

È stata firmata stamattina, nel Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare a Napoli, la convenzione tra il Commissario straordinario delle Universiadi 2019, Luisa Latella, e la Coni Servizi Spa.

Nel corso della conferenza stampa, in cui è intervenuto anche l’amministratore delegato della Coni Servizi Spa, Alberto Miglietta, è stato riassunto il cronoprogramma dell’organizzazione in vista dell’inizio della manifestazione. Una vera e propria corsa contro il tempo per un evento che sarà una vetrina internazionale per Napoli, la Campania e l’Italia tutta: “Per le realtà meridionali fare della Campania il cuore degli sport mondiali è una cosa importantissima. L’attività sviluppata in questi mesi è stata volta a creare conoscenza e sinergia. Lo sport è un canale che crea sinergia tra coloro che lo organizzano e il territorio“.

Il nodo cruciale sono le strutture. Al momento sono stati approvati 55 su 63 progetti esecutivi, in alcuni casi sono state già bandite le gare. Si tratterà di piccoli ritocchi per qualche impianto e di interventi più pesanti per altri. “Ce la faremo, inaugureremo le Universiadi insieme a luglio a Napoli con grande gioia – assicura Miglietta – dimostrando quanto l`Italia sia capace di portare a termine con le sue strutture gli impegni presi. Vogliamo lasciare sul territorio il ricordo di un grande evento“.

Gli atleti, che in un primo momento si pensava dovessero essere sistemati a bordo di navi ancorate nell’area portuale di Napoli, saranno accolti alla Mostra d`Oltremare, dove saranno costruite 2500 casette.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più