Il Nord batte il Sud nella raccolta differenziata: tasse più alte per i meridionali

Secondo Green Book 2018 il Nord supera di gran lunga il Sud per quanto concerne la raccolta differenziata.

Per rendere chiara la situazione riportiamo alcuni dati statitici che indicano la capacità di smaltimento e di ottimizzazione della raccolta differenziata: il Nord raggiunge una percentuale pari al 68% mentre il Sud solo il 38%. Un dato che rivela come al Sud in alcuni casi manchi ancora una vera e propria educazione alla raccolta differenziata, ancora poco rispettata ed eseguita sporadicamente.

Una cultura ecologica che mostra i suoi squilibri anche per quanto riguarda gli impianti utilizzati nello smaltimento dei rifiuti. Infatti gli impianti di recupero energetico sono concentrati soprattutto al Nord dove viene trattato circa il 69% dei rifiuti urbani, mentre al Sud solo il 19%. Unico record che detiene ancora il Mezzogiorno, ma decisamente negativo riguarda lo smaltimento dei rifiuti nelle discariche, ancora fermo al 62%, percentuale più alta in tutto il Paese.

Purtroppo nelle zone in cui il servizio è peggiore, aumentano anche le tasse da pagare. Infatti al Sud una famiglia media spende circa 363 euro, mentre al Nord solo 271 euro. E’ chiaro da questi dati che sarebbe necessario investire di più nella raccolta differenziate e nello smaltimento ecologico dei rifiuti con l’istallazione di nuovi impianti e con l’educazione del cittadino.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più