Loreto Mare, infermiere aggredito da un paziente: pretendeva antidiarroici

loreto mare

L’ennesima aggressione ai danni di operatori sanitari, durante l’orario di lavoro, è stata registrata all’ospedale Loreto Mare, con un infermiere schiaffeggiato da un paziente. A denunciare il fatto il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che sulla sua pagina Facebook scrive: “L’ennesima aggressione ai danni di un operatore della sanità in Campania conferma la necessità di adottare misure straordinarie per tutelare chi lavora per tutelare la salute e la vita delle persone, a cominciare dal potenziamento del servizio di vigilanza già deciso dal direttore generale dell’Asl Napoli 1 con cui ho parlato nei giorni scorsi”.

Il consigliere Borrelli, membro della Commissione sanità, ha rilanciato la notizia diffusa dall’associazione Nessuno tocchi Ippocrate, per l’aggressione n° 36 registrata dall’inizio del 2018. L’infermiere, tra il 23 ed il 24 Maggio, stava svolgendo il suo turno notturno presso il reparto di Chirurgia d’urgenza, prima di essere “schiaffeggiato violentemente da un degente“. Sul posto sono giunti gli uomini della Polizia, mentre per l’infermiere ci sono 15 giorni di prognosi.

Il motivo dell’aggressione è assurdo, come si evince dalla denuncia della pagina: “Il paziente doveva effettuare una colonscopia, l’infermiere somministrava la terapia ed il paziente, avendo assunto lassativi necessari allo svolgimento dell’esame diagnostico, chiedeva in continuazione ed in maniera insistente il motivo per il quale andava spesso in bagno, ma soprattutto pretendeva di avere qualcosa per bloccare la evacuazione! Al rifiuto da parte dell’infermiere scatta l’aggressione!“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più