Napoli. Ordinanza contro movida selvaggia: cosa sarà vietato fare

Napoli – Ci sono intere aree di Napoli che, durante la notte, diventano importanti luoghi d’incontro per tutti i giovani napoletani e provenienti dalla provincia. Quartieri come Chiaia, con i suoi famosi baretti lungo la strada, o il Centro Storico con piazza Bellini e dietro i Banchi Nuovi, specialmente dopo la mezzanotte, vengono invasi da un vero e proprio mare di ragazzi che chiacchierano, ballano, cantano, bevono e, spesso, fanno uso di sostanze stupefacenti.

La movida di Napoli, per quanto possa essere un fenomeno naturale in una grande città, lasciata fuori controllo, come è stata negli ultimi tempi, rischia di arrecare più danni che piacere. E’ quello che si legge nell’ordinanza emessa quest’oggi dal Comune di Napoli per regolamentare, finalmente, gli eccessi notturni in città. Nell’atto si premette che, per quanto bisogni tutelare il divertimento e la libera attività degli esercizi commerciali come bar e locali, bisogna anche salvaguardare i residenti ed il patrimonio storico ed artistico cittadino.

In questa premessa si evidenziano, infatti, le denunce e le rimostranze più comuni: finita la nottata fuori le case e per le strade restano cumuli di immondizia composti da bottiglie di vetro e bicchieri di plastica; la musica alta impedisce ai vicini di riposare in santa pace; i fenomeni di spaccio di droga e la vendita eccessiva di alcolici rendono le aree pericolose e degradate, favorendo accadimenti come risse e violenze di ogni tipo.

Pertanto questi sono i provvedimenti ed i divieti imposti nell’ordinanza per limitare i danni:

E’ fatto divieto a tutti gli esercizi commerciali, a partire dalla mezzanotte, di vendere bevande da asporto in bottiglia ed in lattina.

Tutti i locali dovranno chiudere massimo alle 2:30 dalla domenica al mercoledì ed alle 3:30 dal giovedì al sabato.

Inoltre tali esercizi dovranno adeguarsi all’insonorizzazione dell’ambiente per poter continuare a trasmettere musica ad alto volume dopo la mezzanotte.

Gli esercizi commerciali che vendono cibo di qualunque tipo, invece, dovranno garantire la pulizia e l’ordine delle aree vicine ed antistanti a loro.

Nessun locale potrà vendere alcolici d’asporto dopo la mezzanotte.

E’ vietata l’attività di parcheggiatore abusivo nelle aree vicino quelle interessate dalla movida, generalmente pedonali.

E’ vietato a chiunque di usare casse ed amplificatori per diffondere musica in strada.

E’ stata intensificata l’attività di controllo della Polizia Locale nei luoghi e negli orari interessati dalla movida.

Allo stesso modo è stata intensificata l’attività dei dipendenti Asia per la pulizia e la raccolta di rifiuti in tali luoghi.

Potrebbe anche interessarti