La serenata d’amore: tutti gli ingredienti per renderla perfetta

voce 'e notte

La serenata d’amore è una tradizione antica e romantica che affonda le radici in epoca medievale. Si tratta di una dichiarazione d’amore musicale che viene, di solito, offerta dal futuro marito alla sposa qualche giorno prima delle nozze. Sebbene possa sembrare un’usanza obsoleta, la serenata è ancora molto diffusa, in particolare nelle regioni del sud Italia come la Campania, la Calabria e la Sicilia.

Secondo la tradizione, il giorno prima del matrimonio, lo sposo deve sorprendere la futura moglie intonando un canto d’amore sotto la sua finestra al cospetto di amici e parenti. La serenata può essere accompagnata da una piccola orchestra oppure il brano può essere intonato da un cantante professionista. In quest’ultimo caso, però, la tradizione vuole che lo sposo canti almeno la parte iniziale del testo. In passato, dopo la serenata d’amore, erano previsti festeggiamenti di ogni genere accompagnati da un grande banchetto a casa della sposa. Nei tempi più recenti, invece, il banchetto formale è diventato un optional e lo sposo, spesso, si limita solo ad offrire all’amata dei doni o dei fiori.

La serenata d'amore

A Napoli la serenata d’amore può anche essere celebrata in grande stile e la scenografia non è di certo un aspetto da trascurare. Questo tipo di serenata, diventata molto famosa grazie a una trasmissione televisiva, si scosta dalla tradizione e si caratterizza per l’essere spesso e volentieri eccessiva.

Per rendere l’atmosfera più romantica ed emozionante, infatti, gli sposi noleggiano riflettori, macchine per il fumo, microfoni, altoparlanti ed addirittura piccoli palchi. Le canzoni più utilizzate sono quelle della tradizione napoletana, ma non mancano sposini partenopei che scelgono brani più originali e moderni.

Il tutto deve essere organizzato all’insaputa della sposa che sarà opportunamente distratta dalle sorelle, dalle cugine o dalla madre. Una volta terminata la serenata, verrà lanciata alla sposa una singola rosa rossa. Per quanto il banchetto formale non sia più di moda, a Napoli dopo la serenata spesso vengono offerti degli stuzzichini o organizzati dei giochi a casa della sposa. La serata si conclude relativamente presto, solitamente intorno alle 23:00, per evitare di sottrarre ore di sonno alla coppia che dovrà sposarsi il giorno successivo.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più