Maturità 2018, al via la seconda prova scritta: le tracce per ogni istituto

Al via oggi la seconda prova scritta della maturità, tra le più temute forse dagli studenti. Al liceo classico prevista la versione di greco, mentre matematica al liceo scientifico. La versione tanto temuta è del filosofo, matematico e scienziato Aristotele tratto dall’Etica Nicomachea.

Per il liceo scientifico la traccia consiste nel risolvere un problema sul funzionamento di una macchina per la produzione industriale di mattonelle e un altro sul classico studio di una funzione.

Per il liceo delle scienze umane la traccia è su “diritti umani e principi democratici”. Nella prova c’è un brano di Conrad P. Kottak da “Antropologia culturale” e di Chiosso da “I significati dell’educazione. Teorie pedagogiche e della formazione”.

In molti studenti hanno sperato fino alla fine che non uscisse Aristotele dopo il trauma del 2012 che causò molte difficoltà per la scelta inconsueta del brano.

Per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing degli Istituti tecnici è uscita la traccia di economia aziendale.  Per l’indirizzo Servizi enogastronomia e ospitalità alberghiera degli Istituti professionali è uscita “scienza e cultura dell’alimentazione”.

Al liceo Artistico, per l’indirizzo pittorico, la traccia della maturità sarebbe dedicata ai sogni e all’utopia partendo da citazioni di Kennedy e Martin Luther King. Per l’indirizzo Architettura e Ambiente, invece, si chiede la progettazione per la costruzione di un edificio richiesto da una casa di moda che vuole integrare gli spazi con zone espositive e di rappresentanza. Per l’indirizzo Design ai maturandi viene richiesto di progettare un complemento d’arredo, commissionato a una start up di giovani designer da un noto brand di una catena di ristoranti.

Per l’indirizzo l’indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica – articolazione Elettrotecnica, sistemi automatici.
Per l’indirizzo Informatica la progettazione di un sistema di gestione.

Dopo la prima prova di italiano di ieri che è stata incentrata soprattutto sulla eguaglianza e diseguaglianza, sia per la prova di scienze umane basata sui diritti umani sia la scelta di Aristotele un migrante antico, il MIUR ha ancora una volta puntato a temi molto attuali.

+++ Seguiranno aggiornamenti sulle altre tracce +++

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più