Boom di visitatori in Campania, le proteste: “Non ci togliete le domeniche gratis”

Per la prima domenica del mese e al tempo stesso anche l’ultima gratis (forse) per visitare siti archeologici, nelle bellezze vesuviane si è registrato il boom di visite.

I dati che sono stati resi noti, di domenica 5 Agosto sono sorprendenti. Pompei è stata invasa da 24.9801 turisti e in ottica nazionale si posiziona seconda solo dopo il Colosseo per presenze. A seguire la Reggia di Caserta  con 18.045 visitatori, che sempre inserita nella classifica nazionale dei siti più visitati, occupa la terza posizione.

Anche per gli altri siti vesuviani, l’affluenza dei turisti ha toccato dei numeri soddisfacenti: 3.022 presenze per il Parco archeologico di Ercolano, mentre gli Scavi di Oplonti ne hanno contano 205 e il Museo di Boscoreale 60.

LEGGI ANCHE
"Domenica al museo", una gionata gratis ai musei di Napoli: tutti i siti statali aperti

Insomma i dati sono chiari, le domeniche gratis al museo hanno da sempre riscosso grandissimo successo ed è anche un’iniziativa positiva per incentivare la cultura e l’arte nel nostro Paese. Quindi, la proposta di Bonisoli di eliminare le domeniche gratis sarebbe un vero e proprio smacco verso la nostra preziosa e bella Italia.

Una decisione che è stata accolta con polemiche dai cittadini, che come riporta Repubblica.it, hanno esternato ai loro microfoni tutta la loro contrarietà nell’applicare questa provvedimento. E il loro concetto è stato espresso in maniera chiara: “Non togliete le domeniche gratis al museo”.

Potrebbe anche interessarti