Sigarette elettroniche: aumentano di cinque volte il rischio d’infarto

Le sigarette elettroniche sono ormai usate, soprattutto, da chi cerca di smettere di fumare temendo per la propria salute. Recenti studi, però, smentiscono l’idea che questi apparecchi possano essere meno dannosi delle sigarette. L’analisi condotta da ricercatori della Università della California a San Francisco ha evidenziato che l’uso giornaliero di sigarette elettroniche aumenta drasticamente il rischio di infarto e di problemi cardiaci.

Lo studio ha coinvolto circa 70.000 persone. Per tutti quelli che hanno fumato sia tabacco che sigarette elettroniche la probabilità di avere un attacco di cuore è salita di 4,6 volte rispetto a chi non ha mai fumato nessuna delle due. Gli studi lasciano anche una ventata di ottimismo.

A differenza degli effetti negativi del tabacco, che potrebbero causare problemi anche molti anni dopo aver smesso, cessare l’utilizzo della sigaretta elettronica elimina anche i rischi. La probabilità di avere un infarto si abbassa, infatti, immediatamente dopo aver smesso, senza protrarsi nell’arco della vita.

Potrebbe anche interessarti