Provocazione Borriello: “Nuovo Centro Sportivo? Ristrutturare il Centro Paradiso”

“Il progetto di un nuovo Centro Sportivo non è mai stato presentato a Napoli. Anzi voglio ricordare ai tanti appassionati come me che sta il Centro Paradiso”. 

Questa è l’idea di Ciro Borriello, assessore allo sport di Napoli, al quale non dispiacerebbe l’idea di rivedere lo storico Centro Sportivo Paradiso messo a nuovo, così come ha dichiarato ai nostri microfoni. Una struttura che, prima del passaggio della presidenza e a De Laurentiis, era il “Paradiso” della squadra della nostra città. Il centro sportivo ha visto passare attraverso i suoi cancelli i grandi campioni che hanno scritto la storia azzurra. E come lo stesso Borriello ricorda: In quel luogo c’è stato il più grande calciatore di tutti i tempi. E io me lo ricordo bene. Da ragazzino andavo lì e vedevo Maradona che usciva con la sua Ferrari”.

Ma ormai da 10 anni e oltre questo centro è abbandonato. Erbacce, degrado e incuria coprono quello che era il manto verde di allenamento.

Quindi, perché non rimettere in sesto questo storico centro e riportarlo alla sua bellezza originaria? Una provocazione giusta di Borriello che sottolinea: “È una procedure fallimentare che può essere acquistata dalla società Calcio Napoli, così da ristrutturare la struttura. Un investimento si potrebbe fare”.

Inoltre nella location scelta per il nuovo centro sportivo, tra Melito, Mugnano e Casandrino, non bisogna trascurare un dato, pubblico a tutti, e cioè della compromessa salubrità di quei terreni: “Lì siamo a limite della terra dei fuochi. Siamo in un territorio molto delicato, bisogna fare molta attenzione.”

Conclude con un invito che profuma più di speranza: “Quindi il mio invito è quello di tornare qui. Anche perché magari quel luogo porta bene”.

[youtube height=”360″ width=”100%”]https://www.youtube.com/watch?v=sqL748M5Ros[/youtube]

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più