Kevin Malcuit: lo “sconosciuto” che ha fatto impazzire i tifosi azzurri

Tra l’indifferenza e il poco entusiasmo di tutti, Malcuit venne presentato al Napoli in una caldissima giornata di Agosto. La felicità non esplose tra la gente, che invece di uno sconosciuto terzino avrebbe voluto vedere di nuovo Cavani correre sul terreno del San Paolo.

Una bolla di sapone, conclusasi con l’acquisto di un giocatore giovane, volenteroso, con pochissima esperienza internazionale con un curriculum che lo ha visto impegnato quasi esclusivamente nel campionato francese, così diverso da quello italiano. E per l’ennesima volta, il top-player tanto richiesto si è, come prevedibile, trasformato in un buon giocatore di prospettiva.

Che il giocatore avesse buone qualità, si sapeva. La sua carta d’identità calcistica era abbastanza discreta. Ma in fondo, nessuno conosceva bene il giovane Kevin Malcuit. Certo è uno che passa inosservato, con quella cresta bionda accesa che esalta ancora di più il suo incarnato scuro, per le sue origini marocchine. Inoltre essendo arrivato a Napoli all’ormai concluso ritiro a Dimaro, nessuno aveva potuto vedere in concreto le potenzialità tecniche del giocatore classe ’91.

Ma ieri, alla sesta giornata di campionato Kevin Malcuit esordisce dal primo minuti nella gara casalinga Napoli-Parma. Già dai primi tocchi, dalle prime galoppate sulla fascia, la cresta bionda infuoca i pochi presenti al San Paolo ma incanta l’intera tifoseria. Schierato sulla fascia destra in sostituzione a Hysaj, la sua irruenza tattica e tecnica non ha fatto per niente sentire la mancanza del titolare albanese. Anche se con Ancelotti parlare di titolari e titolarissimi è difficile. Perché non solo ci sta abituando a radicali turnover, ma li fa sempre in un’ottica vincente senza togliere niente al gioco e alla bellezza del Napoli.

E ieri Malcuit è stata la scelta più azzeccata: personalità, padronanza della palla in corsa, facilità nel saltare (a volte anche in modo spettacolare) l’avversario, propensione offensiva e ottimo collaboratore in ogni reparto. Per non parlare dei tantissimi cross partiti da quella fascia, tutti perfetti e chirurgici,oltre ad ostentare una grande precisione anche nelle chiusure. Insomma una prestazione splendida, un rendimento che può solo migliorare e un giocatore che sembra davvero fare al caso del Napoli e di Ancelotti. E Malcuit sembra aver già conquistato il cuore dei napoletani.

Non resta che continuare a stupirci di questo Napoli!

Potrebbe anche interessarti