“Gionta fino alla morte”, la scritta nel rione dove la camorra comanda ancora

Nella buona e nella cattiva sorte, Gionta fino alla morte. E’ la scritta trovata dalla Polizia ieri mattina, durante un blitz nel rione Carceri a Torre Annunziatasu un muro di via Nicolò D’Alagno. A riportarlo è il mattino.

Non lontano da Palazzo Fienga, gli agenti hanno trovato questa scritta che sa di sconfitta verso la parte “buona” della città. Un rione che è ancora sotto controllo del clan e che la gente non vuole abbandonare.

Gli uomini, diretti dal dirigente Claudio De Salvo, hanno scoperto la scritta oltre ad armi e droga. Un totale di 165 piante di canapa indiana, 16 chili di marijuana in una busta e quattro chili e mezzo pronti per essere venduti e già confezionati in buste di vario taglio.

Una pistola con il colpo in canna, 500 cartucce di vario tipo, guanti, casco e passamontagna. L’ennesimo ritrovamento in un rione che è ancora comandato dalla camorra.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più