Rubavano auto e le tagliavano a pezzi per rivenderle, 3 arresti: le cifre dell’affare

I carabinieri della Compagnia di Marano, a Napoli, hanno arrestato in flagranza di reato tre uomini di 53, 30, e 51 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine e residenti nel quartiere napoletano di Miano.

I militari dell’aliquota Radiomobile dell’Arma dei Carabinieri, facendo irruzione in un capannone su via Barco dove i report dei servizi di pattugliamento segnalavano movimenti sospetti, hanno sorpreso i tre uomini intenti a tagliare con un flessibile sette auto provento di altrettanti furti consumati tra la scorsa settimana e il 3 ottobre nel quartiere Vomero e in alcuni paesi vesuviani e altri in provincia di Caserta.

Proseguono ora le indagini per identificare chi materialmente ha rubato le auto e le ha portate ai tre. Dalle prime indagini, è emerso un vero e proprio traffico di auto con i costi per ogni auto procurata. Come riportato infatti da Repubblica.it, ogni auto procurata era stata “pagata” al ladro tra i 500/600 euro e che l’intenzione dei tre arrestati, era quella di rivenderle a pezzi guadagnando il triplo di quanto pagato per ottenerle. Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Poggioreale.

Potrebbe anche interessarti