De Magistris: “Allerte meteo troppo generiche, sindaci lasciati con il cerino”

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, con un’ordinanza firmata ieri a seguito dell’allerta meteo della Protezione Civile, ha chiuso tutte le scuole cittadine, oggi, 22 ottobre. Decisione da alcuni contestata, visto che le previsioni meteorologiche non sono state poi seguite da altrettanti importanti fenomeni.

Il primo cittadino napoletano però ha commentato così: “Le allerte della Protezione civile sono spesso assai generiche, un atteggiamento molto pilatesco. Fin quando sarà così, da parte nostra da oggi in poi prevarrà sempre l’eccesso di zelo rispetto a qualsiasi altra considerazione. I sindaci sono lasciati sempre con il cerino in mano e la catena di comando della Protezione civile lancia allerte mai molto dettagliate, anzi molto spesso assai generiche, affidandosi al sindaco con le sue capacità empiriche di valutare cosa fare. Siccome siamo un Paese che cade a pezzi e che non dà ai sindaci la possibilità di mettere in sicurezza, e siccome la sicurezza dei nostri bambini e ragazzi viene prima di tutto, di fronte ad allerte meteo serie noi alzeremo l’asticella della prevenzione”.

“Ieri fino a sera abbiamo cercato di avere qualche specifica nel dettaglio, per capire se chiudere alcune zone o altre, ma non siamo stati in grado di avere informazioni più dettagliate”, ha concluso.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più