Vuole sposarsi a 70 anni ma la compagna fugge con il vero marito

matrimonio

SORRENTO -Vedovo. Pensionato. Senza figli. 70 anni. Solo. E che negli ultimi mesi aveva all’improvviso riscoperto la voglia di amare. Cercava una donna che potesse affiancarlo fino alla fine dei suoi giorni, anche nei momenti più difficili della vecchiaia. Voleva sentimento e rispetto. Ma quando sembrava essere riuscito a trovare la persona giusta, si è ritrovato vittima di una maxi-truffa. Ha pagato 20mila euro in contanti al presunto fratello della sua futura consorte che, prima delle nozze, gli aveva chiesto i soldi per «conquistare» anche l’assenso al matrimonio dalla fantomatica madre dell’ipotetica moglie.

Consegnato il denaro, la pseudo-partner è fuggita con il bottino insieme al vero marito, ovvero il fantomatico fratello. Poi le «proteste» del pensionato alle nozze andate in fumo e la restituzione del denaro con banconote contraffatte.
Una storia agghiacciante quella che il 70enne ha denunciato nella querela affidata all’avvocato Massimo Esposito. Sul caso indaga la Procura della Repubblica di Torre Annunziata che ha avviato un’inchiesta su una coppia di origini stabiesi e residente da tempo a Sorrento che, stando alla denuncia, avrebbe raggirato l’uomo per un matrimonio farsa.

LEGGI ANCHE
U.S.A. e Gran Bretagna: "Napoli è una città pericolosa"

Fonte. Metropolisweb

Potrebbe anche interessarti