La storia di Antonio: vive sulla spiaggia a Mergellina, non sta bene ed è molto solo

Foto tratta da video de Il Mattino

Antonio ha 55 anni, è napoletano e vive in una delle strade più importanti e di Napoli, in uno dei quartieri più “in” della città. Il problema, però, è che la sua casa da 10 anni è una baracca sgangherata, e la sua vita è ai margini della società, fatta di privazioni quotidiane e affettive.

Il Mattino, con un servizio di Oscar De Simone, ha raccontato la sua storia. Antonio ha una moglie, dalla quale si è bruscamente separato, e una figlia, che non vede da tempo. Probabilmente prima di finire in strada faceva l’imbianchino, e adesso è difficile persino risalire alle sue generalità essendo privo di documenti.

Prima viveva sugli scogli, poi si è spostato direttamente sulla spiaggia. La sua capanna si trova in via Francesco Caracciolo, dove il via vai di gente è continuo a tutte le ore del giorno e della notte, ma la sua sembra un’esistenza parallela.

Antonio ha anche provato a suicidarsi, in passato, dandosi fuoco, e non accetta più di vivere in questo modo. Ma attualmente rifiuta ogni aiuto della famiglia. Ha problemi di salute, specialmente all’udito, e ha bisogno di cura e assistenze.

i volontari fanno il possibile, portandogli cibo e un po’ di compagnia, ma serve un aiuto più concreto da parte delle istituzioni, a cui si appellano con forza.

Potrebbe anche interessarti