Napoli, visite oncologiche gratuite per i più bisognosi

medico

Come si sa, la solidarietà del popolo partenopeo è infinita e si manifesta in mille modi. Simbolo di ciò è l’apertura del primo ambulatorio oncologico gratuito per persone indigenti in città. A volerla e realizzarla è stato l’Istituto Pascale, con la collaborazione del Pio Monte della Misericordia.

Il nuovo ambulatorio, facente parte dei locali dell’Associazione Sisto Riario Sforza in via dei Tribunali aprirà lunedì 4 Marzo. L’inaugurazione ufficiale è prevista per sabato prossimo alle ore 10.30. Inizialmente  l’ambulatorio sarà aperto tre giorni a settimana e le visite riguarderanno patologie senologiche, otorine, ginecologiche e urologiche: l’apertura dalle 14.30 alle 17.

La buona notizia è giunta dopo alcuni mesi dalla firma dell’accordo siglato dal direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi e dal Soprintendente del Pio Monte della Misericordia, Alessandro Pasca di Magliano. Un importante finanziamento è arrivato dall’ultimo ente, fondato nel 1602 proprio in Via dei tribunali. Il Pio Monte della Misericordia infatti è noto (oltre che per esser stato committente del Caravaggio) per i suoi interventi in ambito sanitario. Si parla sempre di iniziative volte a favorire l’accesso alle cure ai meno abbienti.

Sono 400 anni che il Pio Monte della Misericordia compie opere di assistenza e di beneficenza e con questo accordo, si compie un passo importante nel campo della assistenza medica più  avanzata in favore della  popolazione che più difficilmente può accedere ai servizi sanitari. Un ringraziamento particolare va al direttore  generale Attilio Bianchi e alla intera direzione del Pascale, che, dimostrando grande sensibilità, hanno reso possibile, in tempi incredibilmente rapidi, questo bellissimo progetto per la città“. Queste le parole del Sovrintendente Pasca, riportate da Repubblica.it.
Il Manager dell’Istituto Pascale, Bianchi, ha invece commentato: “Ringrazio il Sovrintendente Pasca per avere scelto il Pascale come istituto di eccellenza per la cura dei tumori. Ci impegneremo come abbiamo sempre fatto per essere all’altezza delle aspettative”.
Dopo diverso tempo, arriva quindi un barlume di speranza per la Sanità napoletana. Fa sempre piacere leggere e raccontare notizie del genere.

Potrebbe anche interessarti