Anziano investito sulla bici: morto dopo mesi di agonia

Napoli – Lo scorso febbraio, Catello Manzo, un anziano di 69 anni, era stato investito mentre era in sella alla sua bicicletta. L’uomo percorreva via Cupa San Marco a Castellammare di Stabia, sua città di residenza, quando un pirata della strada è arrivato a tutta velocità falciandolo. L’autista non si è nemmeno fermato per prestare soccorso, fuggendo dal luogo dell’incidente in pochi secondi.

Da allora, Catello era ricoverato all’Ospedale Cardarelli di Napoli, dove ha lottato per mesi fra la vita e la morte in condizioni che, sin dal giorno dell’incidente, apparivano critiche. Nonostante l’impegno dei medici e gli interventi eseguiti, l’anziano è morto martedì: il suo cuore non ha più retto un’agonia che andava avanti da più di 3 mesi.

Dal giorno dell’incidente le Forze dell’Ordine stanno indagando sul colpevole, ma, ad oggi, nessuna informazione è servita a rintracciare il pirata della strada. Nel caso venisse trovato, l’autista dovrebbe rispondere di omicidio stradale e di omissione di soccorso.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più