Napoli. Morto a causa di un pezzo di pizza: la Procura indaga per omicidio colposo

La Procura ha aperto un’inchiesta per indagare e capire come siano andati realmente i fatti precedenti alla morte del 54enne, deceduto a causa di un pezzo di pizza che gli ha ostruito le vie respiratorie. Il fatto risale a qualche giorno fa, quando l’uomo è stato trasportato d’urgenza all’Ospedale San Paolo con evidenti difficoltà respiratorie a causa dell’ostruzione, ma i medici avrebbero eseguito la manovra salvavita in ritardo in quanto intenti a litigare, non lasciando così scampo all’uomo.

I parenti hanno deciso di denunciare l’azienda sanitaria e i medici responsabili del ritardo. Infatti a quanto dichiarato dai familiari presenti al pronto soccorso, diversi eventi hanno causato la morte dell’uomo. In primis l’anestesista sopraggiunto in ritardo e l’acceso diverbio scoppiato tra i camici bianchi, che sarebbe stato anche registrato da alcuni familiari, come riporta Il Mattino.

Ora le indagini faranno il loro corso, e intanto sui medici coinvolti pesa la colpa, da verificare, di omicidio colposo.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più