Napoli, il nuovo questore è il figlio di Giuliano: poliziotto ucciso dalla mafia

Ha 52 anni Alessandro Giuliano, nuovo questore di Napoli e primogenito di Giorgio Boris Giuliano, poliziotto assassinato dalla mafia nel ’79.

Torna a Napoli dove, tra il ‘ 97 e il ‘ 99, fu funzionario alla squadra Mobile, sezione Catturandi. Giuliano si insedierà in via Medina sabato, prendendo il posto di Antonio De Iesu, promosso prefetto al ruolo di vice capo della polizia.

Una brillante carriera quella di Giuliano, dalla cattura del mostro di Padova nel 2001, alla mala del Brenta e infine alle infiltrazioni criminali e collusioni di Milano.

Nomina a questore di Napoli che arriva dopo 40 anni l’atroce assassinio di suo padre, Boris, capo della Mobile a Palermo. Fu colpito alle spalle il 21 luglio del 1979 con sette colpi di pistola dal boss Leoluca Bagarella, mentre era al bar.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più