Rifiuti a Napoli, il sindaco De Magistris: ”Non c’è nessuna emergenza”

È di nuovo emergenza rifiuti a Napoli? Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris nega lo stato di crisi. Eppure innegabilmente i servizi di raccolta appaiono rallentati, la periferia Nord di Napoli è sommersa di rifiuti, i sacchetti di immondizia infestano le strade, dinanzi a parchi e scuole, causando disordine ed insofferenza da parte degli abitanti.

Si diffonde il timore di un ritorno all’emergenza rifiuti che investì la nostra regione otto anni fa. A placare le polemiche di chi ravvisa nella situazione attuale l’avvio di un nuovo stato di crisi, l’intervento del sindaco Luigi de Magistris, che stamattina ha smentito le dicerie di chi vuole Napoli ancora una volta precipitata nel caos a causa dei rifiuti.

«Non c’è un’emergenza, è tutto sotto controllo.  C’è solo qualche ritardo dovuto alla manutenzione degli Stir della Città Metropolitana. Il disagio rientrerà a breve però invito i cittadini a non assumere comportamenti incivili. Purtroppo una minoranza provoca grandi problemi. Un esempio sono i rifiuti che vengono abbandonati fuori dai contenitori».

Le parole di De Magistris, volte a scongiurare il panico, fanno ancora una volta appello a quei cittadini noncuranti del problema, che manifestano comportamenti anomali, che appesantiscono la situazione:

«Non c’è nessuna novità, nessuna emergenza e nessuna anomalia. Semmai l’anomalia è che hanno bruciato cento cassonetti negli ultimi tre mesi. Questa è un’anomalia».

A detta di De Magistris, il problema sarebbe imputabile ad una congiuntura di eventi sfavorevoli che avrebbero provocato un momentaneo rallentamento dei servizi:

«In città, in area metropolitana e in regione accade che quando gli impianti vanno in manutenzione e insieme alla manutenzione ci sono anche dei guasti si va in una momentanea sofferenza che sta rientrando».

Dichiarandosi attento al problema della sicurezza pubblica e pronto ad intervenire, il sindaco ha fatto appello alla maggior parte dei cittadini di Napoli, affinché la città sappia rispondere con prontezza ed ottimismo all’ondata di turisti che affolleranno le strade durante la calura estiva, garantendone l’igiene e mantenendone integra la bellezza:

«Presto triplicheranno le presenze a Napoli e Napoli si farà trovare come sempre pronta, reattiva e con una grande voglia di lottare superando anche situazioni di difficoltà». 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più